menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / OSF premiata per il suo Bilancio Sociale

Dicembre 2017

OSF PREMIATA PER IL SUO BILANCIO SOCIALE

Dal 1954 Ferpi, Federazione Relazioni Pubbliche Italiane, promuove e organizza l’Oscar di Bilancio, lo storico concorso che premia le industrie più virtuose nelle attività di rendicontazione finanziaria e nella cura del rapporto con gli stakeholder. È un premio prestigioso e in questa edizione 2017 Opera San Francesco per i Poveri ha ricevuto per la prima volta una menzione di merito.

OSF redige il Bilancio Sociale dal 2009 e questo riconoscimento dà valore a un lavoro di equipe che vede sia dipendenti di Opera San Francesco, che dei consulenti di Altis, Alta scuola di Impresa e Società dell’Università Cattolica, impegnati a produrre un report che non sia solo meramente finanziario, ma rispecchi e racconti un anno di servizi ai poveri che OSF garantisce ogni giorno.

La motivazione che la giuria ha dato alla nostra menzione di merito ribadisce questo nostro approccio alla redazione del Bilancio: “Sono da rilevare la qualità della comunicazione verso i diversi portatori di interesse, la capacità di valorizzare l’identità, la missione e la visione, oltre ai valori, sul territorio nel quale Opera agisce. Si premia inoltre l’attenzione alla risorsa volontaria come moltiplicatore dell’impatto e l’attenzione gestionale”.

Durante la serata di premiazione tenutasi il 23 novembre alla Borsa di Milano, per rappresentare OSF e ritirare il premio era presente Fra Marcello Longhi, Vicepresidente di Opera San Francesco per i Poveri che quest’anno è arrivato a Milano per ricoprire oltre questa carica anche quella di Coordinatore dei volontari.

Siamo lieti e orgogliosi di questo riconoscimento e cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato con impegno e professionalità alla redazione del Bilancio, oltre a chi ci aiuta con le proprie donazioni a portare avanti il nostro impegno verso i poveri.

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Dicembre 2017